PROGETTI

E ATTIVITà

RESID
ENZE

ARTI
STICHE

SURREALE 

Si chiama Surreale – residenze di circo contemporaneo – ed è il progetto di Società Ginnastica di Torino a sostegno della produzione e diffusione del circo contemporaneo; un centro internazionale di ricerca abitato da artisti provenienti da tutto il mondo, in cui arte e libertà sono i presupposti per dare inizio al lavoro di creazione e sperimentazione.

Nel 2019 sono stati selezionati con la prima edizione del bando Surreale, call internazionale per artisti e compagnie, 3 progetti di giovani artisti under 35 TANGLE di Francesca Mari, RADICI di Francesco Germini e Maiol Pruna Soler, NEUROPASTA di Giuseppe Germini e una compagnia professionista Subliminati Corporation con il progetto MADE IN.

Nella serata del 16 maggio 2020 vediamo come protagonisti i 4 giovani vincitori del bando che si è svolto nell’ambito del progetto “Surreale” – Residenze di Circo Contemporaneo 2018-2020, sostenuto da Mibac e Regione Piemonte nel quadro delle azioni trasversali atte a consentire lo sviluppo di progetti di residenza “Artisti nei territori”.

Inaugurato nel 2018 il progetto Surreale sostiene tre diverse tipologie di residenze:

ARTISTI CHE ACCOMPAGNAMO rivolte ai giovani artisti che hanno appena terminato le scuole di circo e si approssimano al mondo del lavoro con molte competenze tecniche e artistiche, una creatività fresca e straripante, ma poca esperienza di lavoro dal vivo, poca esperienza della complessità del fare quotidiano per arrivare davvero a produrre uno spettacolo. Nel 2018 gli artisti emergenti sono stati: Karla Alexandra Arevalo (Ecuador) Lei-làAisha Britto (Brasile) Pelle Samuel de Oliveira Reise (Brasile) Il posto da cui si vede.

ARTISTI CHE CI ACCOMPAGNANO rivolte ad artisti affermati nell’ambito del circo contemporaneo alle prese con una nuova creazione o nuova fase della propria ricerca artistica. Artisti che conosciamo e seguiamo da tempo, di cui vogliamo accompagnare il percorso artistico e che scegliamo con responsabile consapevolezza per accompagnare il nostro percorso di residenza, di scuola e il nostro pubblico. Nel 2018 sono stati: Piergiorgio Milano (Italia Belgio) White Out che ha debuttato a Torino Danza Festival a ottobre 2019 – Compagnia Burrasca (Francia) Accordèes Fabrizio Solinas (Italia Francia) Little GardenDuedà Company (Italia Irlanda) DivergedCirco MagdaClan (Italia) Emisfero.

SPAZIO DI LIBERA SPERIMENTAZIONE rivolte a progetti di ricerca che hanno come fine la sperimentazione di nuove forme e nuovi linguaggi artistici; residenze in cui compagnie, artisti, autori possano trovarsi ad “oziare” facendo riferimento al significato latino del termine che caratterizza un lasso di tempo durante il quale “per libera scelta non si svolga nessuna attività profittevole”. Un momento fertile fuori dalle dinamiche e pressioni produttive. Nel 2018 sono stati scelti: Progetto Puntata Zero promosso dalla compagnia Fabbrica C / Cordata FOR (Italia), Progetto I piccioni cagano mentre promosso dal gruppo internazionale formato da Carlo Cerato, Léon Volet, Flavia Savi, Francisca Sanhueza, Michele de Riu, Ramiro Erburu, Antonio Panaro, Ivan Morales Ruiz, Giulia Marro – progetto Boutès 4.41 promosso dalle artiste Tanya Simili e Alice Torrent (Svizzera).

Il 18 aprile 2020 nell’ambito della rassegna Citè verrà presentata la 2a edizione del bando Surreale.

FEDEC

FLIC Scuola di Circo è membro effettivo della FEDEC (Fédération Européenne des Écoles de Cirque Professionnelles), la Federazione Europea ed internazionale composta da quasi 70 membri – di cui 2/3 sono scuole di circo professionali, secondarie e superiori o enti di formazione e 1/3 organizzazioni che si occupano di ricerca e supporto alle arti circensi, aventi sede in più di 20 paesi Europei.

Fondata nel 1998 per volontà delle prime scuole professionali di circo, la FEDEC si impegna a sostenere lo sviluppo e l’evoluzione della formazione, dell’insegnamento e della creazione nel campo delle arti circensi. Sin dalla sua fondazione ha collaborato con network Europei di supporto per lo sviluppo e l’evoluzione della formazione, dell’insegnamento, della creazione e educazione artistica (EYCO , ELIA e AEC) e del settore circense professionale (CIRCOSTRADA)

I suoi membri sono attori chiave nei loro paesi, che sviluppano sistemi di formazione e contribuiscono alla strutturazione di vari livelli di istruzione. Grazie alle sue federazioni di membri e ai suoi membri partner, la FEDEC è una piattaforma che rappresenta oltre 500 scuole e centri (44 per la formazione secondaria, professionale e superiore, formazione continua ed e-learning e 350 centri circensi di circo educativo giovanile). 

La FLIC Scuola di Circo è rappresentata da Stevie Boyd nelle riunioni inerenti alla FEDEC.

Il progetto INTENTS

La FLIC Scuola di Circo ha fatto parte della partnership del progetto INTENTS (settembre 2014 – agosto 2017) per la definizione e il riconoscimento della professione di insegnante di arti circensi. Il progetto riunisce 33 partner europei da 12 paesi, tra cui 29 scuole di circo professionali e 2 centri di ricerca. Il progetto è guidato dalla Federazione francese delle Scuole di circo (FFEC), in stretta collaborazione con la Federazione Europea delle Scuole Professionali di Circo (FEDEC) ed è sostenuta dalla Commissione europea e dal programma Erasmus+Key Action 2 Strategic Partnerships in Vocational Training, gestita dall’agenzia francese Erasmus+ per l’istruzione e la formazione. 

La scuola è stata rappresentata da Dario Sant’Unione nella sessione di formazione continua INTENTS su Equilibrio e Supporto basato sul Mano a Mano, Verticalismo e Filo Teso, che si è svolto dal 6 all’11 marzo 2017, alla Vertigo di Grugliasco (To). 20 insegnanti, 15 scuole europee hanno condiviso idee, si sono confrontati su come unire la creatività e all’apprendimento tecnico e hanno scoperto nuovi metodi sull’insegnamento delle arti circensi.

Il progetto REFLECT

La FLIC Scuola di Circo ha fatto parte della partnership di REFLECT– REFLections and Exchanges for Circus Arts Teachers (4 settembre 2018 – 3 dicembre 2019). Questo progetto riunisce 27 partner europei, tra cui 25 scuole di circo professionali. Il progetto è guidato dalla Fédération Française des Ecoles de Cirque (FFEC), in stretta collaborazione con la Federazione europea delle scuole professionali di circo (FEDEC) ed è sostenuto dalla Commissione Europea e dal suo programma Erasmus +, Key Action 2 Strategic Partnerships in Vocational Training gestita dall’Agenzia francese Erasmus+ per l’istruzione e la formazione. 

La FLIC Scuola di Circo è lieta di aver ospitato il primo incontro del progetto. Hanno partecipato 26 professionali del settore nel Lab REFLECT – Peer Exchange n. 1 il cui obbiettivo era discutere “Il ruolo dell’insegnante in un processo creativo del progetto personale dello studente”, durante la settimana dal 12 marzo al 16 marzo 2018 rappresentata da Stevie Boyd. Gli insegnanti di numerose scuole europee si sono confrontati, scambiandosi idee sul supporto nel processo creativo del progetto personale dello studente, con l’obbiettivo di creare una direzione chiara per la formazione continua degli insegnanti nei Lab che è durata per tre anni.

In totale durante il triennio si sono svolti quattro laboratori. 

  1. Lab – Peer-to-peer exchange n° 1: “The role of the teacher in a creative process of the student’s personal project”, March 2018
  2. Lab – Peer-to-peer exchange n° 2: “Creation processes with students: observation, analysis and testimonies based on the CIRCLE project”, October 2018
  3. Lab – Peer-to-peer exchange n° 3: “The role of the teacher in a creative process of the collective project of students”, April 2019
  4. Lab – Peer-to-peer exchange n° 4: “Creation process with professionals: observation, analysis and exchanges”, October 2019

ACRO
BATICA

AEREA

La Federazione Ginnastica d’Italia organizza, in collaborazione con la Reale Società Ginnastica di Torino e con la FLIC Scuola di Circo,

il Percorso formativo di “Tecnico Regionale Salute e Fitness di Acrobatica Aerea secondo livello”

L’acrobatica aerea è un’attività non competitiva che attende ad una elaborazione artistica sia a livello metodologico che espressivo. Parte integrante dell’acrobatica aerea è infatti la costruzione di sequenze di movimenti tecnici, elaborate secondo un progetto artistico, individuale o collettivo, che può essere finalizzato alla realizzazione di esibizioni artistiche e spettacolari.

Questa attività è entrata a far parte ufficialmente delle discipline riconosciute e praticate dalla Federazione Ginnastica Italiana (FGI) grazie alla fondamentale collaborazione tecnica, didattica e strutturale della Reale Società Ginnastica di Torino.

Roberto Carminucci, Direttore Tecnico Nazionale Salute e Fitness della FGI, ha nominato come responsabile tecnico nazionale per la formazione sull’acrobatica aerea Matteo Lo Prete, direttore della Reale Società Ginnastica di Torino e della FLIC Scuola di Circo, e tutti i moduli formativi si svolgeranno nel capoluogo piemontese e all’interno della storica palazzina di via Magenta 11.

Il “PERCORSO FORMATIVO DI TECNICO REGIONALE DI 2° LIVELLO DI ACROBATICA AEREA” organizzato dalla Federazione Ginnastica d’Italia è accessibile a tutti i Tecnici Societari di 1° Livello delle attività Federali: GAM, GAF, Ritmica, Trampolino, Aerobica, GPT, Salute e Fitness area Fitness.

IL PIANO FORMATIVO PREVEDE LEZIONI E APPROFONDIMENTI SUI SEGUENTI TEMI:
introduzione storica all’acrobatica aerea circense – espressione artistica – ricerca del movimento espressivo individuale – interpretazione del gesto – metodo creativo – costruzione della sequenza – sicurezza, ambiente, metodologia e ruolo dell’insegnante – preparazione fisica generale e specifica – strutturazione di una lezione – pianificazione organizzazione e periodizzazione – metodi di insegnamento – pre-acrobatica – riferimenti tecnici – Assistenze – preparazione tecnica specifica – elementi tecnici di base – prerequisiti – metodica di apprendimento – errori tipici – focus su salite, discese e figure per trapezio, corda, cerchio e tessuti.

Chi supererà l‘esame finale riceverà il diploma di “Tecnico Regionale Salute e Fitness 2° Livello – Acrobatica Aerea” da parte della Federazione Ginnastica d’Italia, riconosciuto dallo SNaQ – CONI (Sistema Nazionale di Qualifica dei Tecnici Sportivi) e valido in tutti i paesi europei.

Per informazioni e iscrizioni: info@federginnastica-crpva.it
(Comitato Regionale Piemonte e Valle d’Aosta).

COPR
ODUZ

IONI

FLIC Scuola di Circo lavora alla diffusione della cultura del circo contemporaneo anche attraverso le coproduzioni e i sostegni a spettacoli e Festival di circo contemporaneo. La scuola rinnova ogni anno il suo impegno accogliendo le residenze artistiche di compagnie che hanno bisogno di spazi per lavorare e ospitare gli artisti e maestri che arrivano alla scuola per insegnare e allenarsi.  

Negli anni la FLIC ha sostenuto svariati artisti e compagnie tra cui citiamo: Cie BONSAI – Bonsai, Francesco SgròJust another normal day, Duedà Company – Diverged, compagnia Eia – Capas e Intarsi, La Burrasca – Obstinées, Cie Zenhir – Ah, com’è bello l’uomo, Laden Classe – 193 Problemi, compagnia Roberto Magro – Silenzio, Fabbrica C, compagnia MagdaClan – Emisfero, ERA – Sonetto per un clown, Giulio Lanzafame – Yes Land, Andrea Loreni – Zen e funambolismo, Piergiorgio Milano – Pesadilla e White Out (che ha debuttato a Ottobre 2019).

Da anni è attiva inoltre la collaborazione con il Festival Internazionale di Circo Contemporaneo Brocante della Val Colvera e con il Dinamico Festival di Reggio Emilia.

PROG
etto
QUINTA

PARETE

FLIC Scuola di Circo sostiene il progetto di co-creazione che coinvolge gli allievi delle scuole di circo partner del progetto Quinta Parete > Circus Comunity  è una proposta nata dalla collaborazione tra ASD Giocolieri e Dintorni e APS Jaqulè, rispettivamente project manager e capofila del progetto, presentata a valere nell’ambito del bando Open Community della Compagnia di San Paolo, in partenariato con la comunità costituita da altre 14 organizzazioni di circo attive sul territorio di Piemonte e Liguria in collaborazione con realtà di rilievo nazionale e internazionale impegnate in strategie di Audience Engagement.

Quinta Parete > Circus Comunity intende sistematizzare, approfondire e rendere ancora più efficienti le strategie e i processi di Audience Engagement avviati dai partner di progetto sul territorio, insistendo sul rafforzamento delle comunità territoriali create dalle diverse scuole di circo e della comunità di pratica più ampia (nazionale, europea, globale e virtuale) all’interno della quale operano.

L’obiettivo generale consiste nella costruzione, allargamento e consolidamento delle comunità di circo, favorendo dinamiche di scambio fra i soggetti coinvolti nella rete, rendendole autonome nella gestione delle iniziative avviate, e include anche l’avvio di nuovi processi di partecipazione culturale da parte del pubblico, in termini di coinvolgimento attivo, co-programmazione e/o co-gestione.

Quinta Parete > Circus Comunity attiverà nel periodo gennaio 2019 / settembre 2020, sul territorio di Piemonte e Liguria, strumenti, competenze, occasioni di incontro, confronto e collaborazione tra i partner di progetto (10 scuole di circo educativo, 1 scuola di circo professionale, 3 festival di circo educativo, 3 festival internazionali di circo contemporaneo)

Partner del progetto:

APS Jaqulè – Orbassano (TO) (Capofila); ASD Giocolieri e Dintorni (Project Manager); ASD Arcobaleno –  Borgosesia (VC); ASD Chapitombolo – Monale (AT); ASD Società Ginnastica Di Torino/ Flic – Torino; ASD Fuma che n’duma – Cavallermaggiore (CN); ASD TeatrAzionE – Torino; ASD UP – Pocapaglia (CN); Ass. Idea Agorà/Festival Mirabilia – Fossano (CN); MagdaClan / Mon Circo – Montiglio Monferrato (AT); Liguria: ASD Circo Galleggiante – La Spezia (SP); ASD sYnergiKa – Genova; Ass Sarabanda / Festival Circumnavigando – Genova

Quinta Parete > Circus Comunity è un progetto sostenuto dalla Compagnia San Paolo nell’ambito del bando Open Community 2018 e dal MIBACT, come parte integrante del “Progetto Quinta Parete”, supportato dal FUS per il triennio 2018/2020”

FUNAM
BULISM

REVOL
UTION

FUNAMBULISM REVOLUTION – WIRES CROSSED ITALIA

Funambulism Revolution – Wires Crossed Italia è il progetto vincitore del bando Boarding Pass Plus promosso dal MIBAC, nato da un’idea del funambolo Andrea Loreni e presentato dalla FLIC Scuola di Circo di Torino, in collaborazione con la cooperativa Cita, il Dinamico Festival, partner europei National de Arte do Circo – Inac e Round About (Portogallo) e partner internazionali Associazione Courant d’ Cirque (Svizzera).

Il progetto “Funambulism Revolution” si lega alla corrente di pensiero secondo cui il funambolismo, oltre ad essere una spettacolare tecnica circense, è anche un ottimo allenamento per migliorare l’equilibrio psicofisico della persona. In qualche modo ciascuno può essere il funambolo della propria esistenza. Da questo assunto viene realizzato un progetto che unisce la formazione di artisti di circo contemporaneo e un’azione di coinvolgimento del pubblico, all’interno di una rete europea e italiana, composto da operatori di riconosciuta esperienza.

Il progetto si sviluppa da gennaio a ottobre 2020, declinandosi in appuntamenti dislocati fra Italia, Belgio, Irlanda, Portogallo e Svizzera con diversi focus tematici.

Verranno coinvolti molti non addetti ai lavori e alcuni artisti professionisti in una nuova esperienza e nella realizzazione di un evento da record: l’attraversamento del fiume Corrib da parte di 400 funamboli per una durata di 2020 minuti nell’ambito di Galway Capitale Europea della Cultura 2020!